Berbatov rifiuta l’Italia, la Fiorentina attacca la Juventus

Giornata incredibile quella di ieri per il calciomercato: l’ex attaccante del Manchester United era già in volo (biglietto pagato dalla Fiorentina) per Firenze dove avrebbe dovuto sostenere le visite mediche e firmato un contratto triennalle con la Fiorentina.
Durante il volo però, la Juventus ha deciso di fare un’offerta al calciatore e al Manchester, bloccando fisicamente il volo del giocatore fermatosi a Monaco per valutare la proposta.
Dopo alcune ore di attesa, la Juventus era a un passo da Berbatov: l’accordo con i Red Devilds era stato siglato (4,5 milioni di euro in due rate) e il giocatore era convinto: ma ecco il colpo di scena, al 22:00 Berbatov comunica a Marotta di aver scelto il Fulham per poter rimanere a vivere a Londra con la sua famiglia.

In serata, sul sito ufficiale della Fiorentina, la dirigenza pubblica un comunicato stampa molto duro contro la Juventus, per essersi intromessa in un affare quasi concluso, e contro il giocatore, che con molta leggerezza ha infranto la parola data.
Ecco alcuni brevi passaggi del comunicato

“A causa di operazioni spericolate e arroganti di altre società, che niente hanno a che fare con i valori della correttezza, del fair play e dell’etica sportiva e che si collocano oltre i confini della lealtà.”

Marotta, durante un’intervista radiofonica, ha smentito che la Juve si sia intromessa: Marotta avrebbe contatto il Manchester e il giocatore solo dopo il rifiuto di Berbatov alla Fiorentina, non infrangendo quindi nessuna etica o morale.

Insomma, questa polemica siamo certi che andra’ avanti ancora per molti mesi: voi cosa ne pensate?

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *