Dinho e Dida: con il Real è pari

Ottima prestazione dei rossoneri nella super sfida contro gli spagnoli del Real Madrid.
San Siro omaggia l’ex idolo della curva Kakà con appluasi prima e dopo la partita, la stella brasiliana ricambia gli applausi ma non riesce a fornire una prestazione al suo livello, per quanto giochi meglio dell’andata e cerchi ripetutamente il gol.

Leonardo schiera Borriello dal primo minuto ma è il Real Madrid a fare la partita nella prima frazione di gioco. Il tecnico Pellegrini, che ha preferito Higuain e Benzema a Raul e Van Nilsterooy, cerca di far sua la partita con attacchi su tutti i fronti che mettono in difficoltà la retroguardia rossonera.

Il Milan prova ad allentare il forcing con rapide ripartenze che fruttano un’occasionissima per Pato ben fermato da Casillas, ma è il Real che raccoglie i frutti del suo manovrare e segna. Palla persa a centrocampo dai padroni di casa, kakà parte sul centro sinistra, serpentina a superare Seedorf, tiro secco dal limite leggermente deviato da Thiago Silva, Dida non trattiene e Benzema (in fuorigioco) con un diagonale sul palo opposto segna la rete del vantaggio.

Il gol di fatto però sveglia il Milan che si riorganizza e pareggia 5 minuti dopo grazie ad un rigore procurato da Zambrotta per fallo di mano di Pepe; sul dischetto va Ronaldinho che spara un violento siluro alla destra dello spiazzato Casillas: 1-1 e tutto da rifare.

Il gol da morale al Milan che si vede anche annullare una rete apparsa regolare a Pato. Nella ripresa i padroni di casa sembrano maggiormente reattivi e aggrediscono maggiormente gli spagnoli che affidano il gioco ai piedi di Kakà. Ne esce una partita controllata dai rossoneri, con buon possesso palla e poche occasioni. E’ nell’ultimo quarto d’ora, con le squadre allungate ed i primi cambi, che si assiste alle ultime occasioni.

I due mister si giocano la carta bomber, così entrano Inzaghi da una parte e Raul dall’altra e sono subito solori per le difese: Pippo sfiora due volte la rete del vantaggio mentre Raul, proprio allo scadere, strozza in gola l’urlo di gioia grazie all’ennesima parata di un super Dida che sembra ritrovato. L’incontro finisce così con un pareggio che alla fine fa felice il Milan, primo nel girone e ora più vicino alla qualificazione.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *