L’inter crolla contro il Tottenham

Non e’ bastato il ritorno di Milito per far vincere la squadra di Benitez: l’Inter ha perso 3 a 1 contro un Tottenham organizzato e velocissimo che ha messo in evidenza tutti i problemi dei campioni d’Europa.
La prestazione della squadra inglese si puo’ riassumere in tre parole: ritmo, Bale e Crouch, sono queste le armi vincenti di mister Redknapp che dopo il 4 a 3 a Milano, ha saputo riorganizzare la sua squadra dandogli poche idee ma chiare, sviluppate e messe in pratica da un 11 titolare in modo egregio.
La prima rete del Tottenham arriva al 18esimo del primo tempo con Vand Der Vaart: l’Inter tenta di reagire ma non concretizza le poche azioni da goal create.

Ed ecco che al 18 del secondo tempo arriva la seconda rete firmata da Crouch. L’Inter si scuote e tenta diverse soluzioni per insaccare la palla: l’unico vero finalizzatore della squadra e’ Eto’o, ed e’ proprio lui ad accorciare le distanze al 36 minuto, riaprendo una gara che sembrava gia’ chiusa. L’illusione dura poco e 9 minuti dopo ci pensa Pavlyuchenko a mettere la parola fine sul match, siglando il terzo e ultimo goal della partita

Ancora una volta il solito Eto‘o non basta che, con il suo splendido goal, salva solo l’orgoglio di quest’Inter finita al secondo posto dopo questa pesante sconfitta.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *