Milan Bate Borisov 2 a 0

Milan primo nel suo girone con il Barcellona

Il Milan è tornato, se pur con qualche lieve distrazione e troppi errori sotto porta, il Milan dell’anno scorso sembra essere tornato.
A confermarlo, dopo la partita di sabato vinta sul Palermo per 3 a 0, è stata l’importante vittoria di ieri sera in Champions League contro  il Bate Borisov, squadra giovane votata per le ripartenze e l’entusiasmo dei suoi giocatori.
Entusiasmo che non ha colmato l’enorme divario tecnico tra le due squadre, differenza che fin dai primi minuti è stata lampante: il Milan con il suo possesso palla ha gestito l’intera partita rischiando di subire goal in due occasioni, non tanto per la bravura degli avversari ma per dei passaggi dei suoi difensori / centrocampisti che avrebbero fatto pensare a giocatori di seconda categoria.

A sbloccare il risultato ci pensa il solito Ibra che, dopo una carambola in area avversaria, tira dritto in porta dal limite dell’area: 1 a 0 e San Siro fa festa.

Il match prosegue con il solito copione: un Milan sprecone sotto porta che crea tante occasioni da rete, senza concretizzare la supremazia sul campo.
Così ci pensa Boateng a mettere la parola fine alla partita: al 25esimo del secondo tempo, con un gran tiro da trequarti campo infila la palla sotto la traversa fissando il punteggio sul 2 a 0.

Da segnalare l’ottima prova del nuovo acquisto Taiwo: dopo un inizio di stagione sofferto a causa degli infortuni e della difficile integrazione nel modulo di Allegri, il giocatore ha dimostrato di poter dare il suo contributo sia per lo corsa scudetto che per la Champions.

Tabellini Milan Bate Borisov
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta (dal 40’ s.t. Mexes), Bonera, Taiwo; Aquilani, Van Bommel, Nocerino; Boateng (dal 33’ s.t. Emanuelson); Cassano (dal 17’ s.t. Robinho), Ibrahimovic. (Amelia, Zambrotta, Antonini, Yepes). All. Allegri.

BATE BORISOV (4-4-1-1): Gutor; Yurevich, Simic, Radkov, Baga; Kontsevoi, A.Volodko, Likhtarovich (dal 21’ s.t. Olekhnovich), Bordachev; Bressan (dal 32’ s.t. Pavlov); Kezman (dal 26’ s.t. Skavysh). (Chesnovski, Gordeychuk, Aleksiyan, Kurlovich). All: Goncharenko.

 

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *